Salta al contenuto

Angela Camuso: “Ci hanno ingannati!” (Video)

Intervista ad Angela Camuso, giornalista e scrittrice, sulla gestione dell’informazione al tempo del Covid.

Angela Camuso, giornalista d’inchiesta e scrittrice

Angela Camuso è una giornalista d’inchiesta e scrittrice. Nata a Bergamo, dall’età di 18 anni vive a Roma, dove ha conseguito presso l’università La Sapienza la Laurea in Scienze della Comunicazione.

Durante gli anni dell’università ha lavorato come fotomodella e show girl e negli anni ’94-95 è stata una delle “Ragazze di Non è la Rai”.

Ha svolto il praticantato presso l’Istituto alla Formazione del Giornalismo di Urbino ed è iscritta all’ordine dei giornalisti professionisti dal 2001.

Vincitrice a novembre 2015 del PRIMO PREMIO PIERSANTI MATTARELLA con il suo best seller “MAI CI FU PIETA’ – La banda della Magliana dal 1977 a mafia capitale”, attualmente è inviata di cronaca per le reti Mediaset nelle trasmissioni MATTINO 5 e FUORI DAL CORO.

Il suo ultimo libro, uscito da due mesi in libreria, si intitola “LA VITA CHE CI STATE RUBANDO “, edito da Castelvecchio, ed è un pamphlet critico sulla gestione finora messa in atto della pandemia da COVID-19 e che contiene al suo interno anche un documentato dossier sul tema.

Domenica 17 aprile l’abbiamo incontrata a Catania, in occasione di una importante manifestazione di piazza, organizzata dal Comitato Civico “Sanità al collasso”, ed a cui si sono affiancati un gruppo di medici ed operatori sanitari siciliani, previsto nell’art. 4 del Decreto Legge del 1 aprile 2021 a firma del Governo Draghi.

Alla suddetta manifestazione è intervenuta anche la Camuso per portare la sua testimonianza in qualità di giornalista d’inchiesta che per l’appunto si è occupata, e sta continuando ad occuparsi, delle numerose falle ed incongruenze da lei riscontrate e denunciate nella gestione sanitaria della pandemia da Covid 19 e sul quale argomento ha per questo rilasciato diverse interviste.

A Lei abbiamo quindi voluto rivolgere una domanda diversa dalle solite, chiedendole non tanto come abbia il mondo della sanità gestito la pandemia, quanto piuttosto come lo abbia fatto il mondo a cui lei stessa appartiene, ovvero quello del giornalismo e dell’informazione. 

Guarda il video ⤵️

Clicca sul link per vedere il servizio per Nuova TV Nazionale ⤵️

https://www.nuovatvnazionale.it/servizio.php?id=211.10