Bimbo di 4 anni in fin di vita all’ospedale, il disperato appello di mamma Ambra: “ho bisogno di medici, aiutatemi”

13 luglio 2022 – Redazione

Ho bisogno di qualcuno che senta la mia voce, ho bisogno di dottori, di specialisti. Al mio bambino è stato diagnosticato un edema cerebrale, ma tutti gli altri organi che aveva infettati sono guariti. Aiutatemi. Ho bisogno di sapere come curare mio figlio. Vado avanti, non mi arrendo. Ma da sola non ce la faccio”. 

Questo è il disperato appello di Ambra Cucina, mamma di Domenico, un bambino di appena 4 anni, compiuti proprio in questi tragici giorni…, che si trova adesso ricoverato all’Ospedale di Taormina dove gli è stato diagnosticato un edema cerebrale e a cui, dopo l’elettroencefalogramma ed una tac di cui si aspetta l’esito proprio in queste ore, potrebbe essere diagnosticata la morte cerebrale.

La mamma del piccolo Domenico è disperata, si è affidata ai social, a Facebook, pubblicando video e foto che ritraggono il figlioletto in gravi condizioni, e chiede l’aiuto di tutti affinchè si possano trovare dei medici in grado di risolvere il problema o quanto meno di tentarci.

Spera nel miracolo mamma Ambra… e chiede quindi a tutti di pregare per il suo piccolo.

”Il 29 giugno, si è iniziato a sentire male, a vomitare, e di corsa lo abbiamo portato all’ospedale di Catania”, inizia cosi la ricostruzione di Ambra che continua: ” Il giorno dopo il piccolo è stato dimesso, ma continuava a sentirsi male e giorno 4 gli hanno calato un sondino nel naso e il bambino ha iniziato a stare male. E’ stato trasferito in un altro ospedale dove hanno iniziato con clisteri e di nuovo un altro sondino. Poi in codice ‘rosso’ e in un sacco blu, in fin di vita, lo hanno trasferito all’ospedale di Messina dove i medici hanno accertato che aveva tutti gli organi infettati da un batterio. Da Messina a Taormina, sempre in fin di vita, Domenico ha avuto 3 arresti cardiaci. Adesso gli organi sono guariti, non sono più infettati, ma i dottori, dopo averlo sottoposto a Tac, mi hanno riferito di un edema cerebrale. A cosa sia dovuto non si sa!”.

“Mio figlio stava bene quando è stato ricoverato; quell’infezione si prende soprattutto negli ospedali.” … “Io non lo abbondonerò mai! Fino a quando batterà il suo cuoricino non farò staccare la macchina che lo tiene in vita”.

Tanti gli appelli su facebook: “cerchiamo un bravo neurologo per Domenico, gli è stato diagnosticato un’edema celebrale. Chiunque ne conosca uno è pregato di contattare il 3398167713. È il numero del reparto dov’è in cura il piccolo Domenico.”

 

Condividi:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.