Catania, il Polivalente di San G. La Punta sta cadendo a pezzi, dove sono finiti i 4 mil stanziati? – Disagi anche al liceo Boggiolera di Catania dove è crollato un soffitto

11 novembre 2021 – (di Monica Tomasello)

La scuola italiana, ed in particolare quella siciliana, sta letteralmente “cadendo a pezzi”… (sotto tutti i punti di vista!), ma “in compenso” abbiamo il Green Pass… ed i banchi con le rotelle della Azzolina… 

Dove sono finiti i 4 milioni di euro destinati al Polivalente?

“Sono quattro i milioni di euro stanziati dal Ministero dell’Istruzione per la sistemazione della parte esterna di tutto il complesso del Polivalente di San Giovanni la Punta ma non ancora entrati nelle casse della Città metropolitana di Catania. Nei giorni scorsi erano andate in scena le proteste di genitori e alunni in merito alla richiesta di interventi urgenti. “Su indicazione del sindaco metropolitano, Salvo Pogliese – recita una nota dell’ente intermedio – i tecnici dell’ente hanno presentato una serie di documenti e progettazioni al Ministero che ha riconosciuto la validità dei progetti stessi e ha assegnato alla Città Metropolitana un budget di 19 milioni e 800 euro da frazionare in lavori urgenti da eseguire in diverse strutture scolastiche. Per sollecitare la gara d’appalto l’ufficio manutenzioni edifici della Città metropolitana ha, lo scorso 3 novembre, inviato una nota per essere autorizzati ad avviare  le procedure di gara.” (Fonte: Catania Today)

La precaria situazione del Polivalente

Il Polivalente di San Giovanni La Punta, in provincia di Catania, è uno dei più grandi complessi scolastici presenti sul territorio. In questa enorme struttura trovano “alloggio” diversi istituti: IIS Enrico De Nicola (geometra, industriale), Liceo Ettore Maiorana (scientifico, linguistico, scienze umane, economico-sociale, classico), Liceo artistico Emilio Greco. La popolazione studentesca è quindi enorme ed a maggior ragione per questo il loro disagio non può e non deve essere ignorato.

La situazione precaria in cui si trova il Polivalente non è una novità di adesso. Da anni il problema va avanti senza ricevere risposte. (Vedi ad esempio quest’articolo di NewsSicilia di 2 anni fa: https://newsicilia.it/catania/scuola/emergenza-scuole-istituto-catanese-crolla-e-studenti-protestano-intervento-dei-vigili-del-fuoco/512576/amp)

La situazione nelle ultime settimane, anche a causa delle recenti forti piogge, è però peggiorata al punto che si sono verificati persino dei piccoli crolli

Gli studenti a questo punto hanno deciso di mobilitarsi con delle azioni di protesta.
Lunedì 8 e martedì 9 novembre si è tenuto uno sciopero bianco, mentre ieri, mercoledì 10, gli studenti  si sono organizzati in un sit in di protesta presso il campo scuola adiacente al plesso (vedi video seguente), ed oggi sono di nuovo in sciopero bianco.  All’inizio si era anche pensato ad una forma di protesta come “l’autogestione”, ipotesi poi immediatamente scartata proprio per le condizioni edilizie considerate poco sicure. “Quando avremo un documento scritto, e non delle semplici, per quanto autorevoli, parole della Preside, in merito all’effettiva agibilità dei locali scolastici, allora potremo riparlarne” dicono gli studenti.

Video della protesta di mercoledì 10 novembre ⤵️

 

La denuncia dei Rappresentanti d’Istituto

Alla luce di ciò che è accaduto nei giorni precedenti abbiamo riscontrato nuovamente delle situazioni critiche a livello edilizio.” – affermano i Rappresentanti d’Istituto – “Confrontandoci con il dirigente scolastico, che ha sollecitato nuovamente con denunce e lettera indirizzate alla provincia per la mancata manutenzione del polivalente, abbiamo elaborato che “siamo nelle mani di nessuno”. L’anno scorso sono stati stanziati 4 milioni di Euro di cui momentaneamente non si sa nulla, la struttura non viene monitorata periodicamente, pericoli continui all’interno delle classi e in tutto questo la provincia è assente. NON SIAMO TUTELATI DA NESSUNO, e questo è inaccettabile.”

Forti disagi anche al Liceo Boggiolera

Il polivalente di San G. La Punta non è il solo complesso edilizio scolastico ad avere problemi di questo tipo… Anche all’Istituto Boggiolera di Catania si sono verificati dei crolli, ed anche lì sono scattate le proteste.
Vedi: https://cataniacreattiva.it/catania-crollo-di-un-soffitto-al-liceo-boggio-lera-usb-non-e%E2%80%8B-un-caso-limite-l80-delle-scuole-in-sicilia-non-e-a-norma/

Per altri approfondimenti vedi:

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

Questi gli articoli sulle proteste al Polivalente pubblicati sul Quotidiano “La Sicilia”⤵️

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~
Per le vostre segnalazioni scriveteci su: monika.creattiva@gmail.com

 

Condividi: