Salta al contenuto

Catania, la protesta non si ferma: ritornano i “Fantasmi del passato” (video)

Sabato 17 aprile, alle ore 16.00, sono tornati a Catania i “Fantasmi del passato”.  Sono “riapparsi” (così è proprio il caso di dire…)  in piazza San Domenico, punto centrale tra la sede del palazzo della Regione Siciliana e l’Asp di Catania, con le loro tute e maschere bianche, silenziosi quanto incisivi… perché, si sa …, a volte il silenzio vale più di mille parole. 

Soltanto poche frasi scritte su di un cartello o su dei fogli appesi al collo, qualche volantino da distribuire ai passanti ed uno striscione dove si legge “Niente soluzioni, solo restrizioni”, la loro denuncia verso un governo che sentono ormai lontano ed ostile. 

Sotto quei volti bianchi ed inespressivi si celano tutti quei cittadini, lavoratori, disoccupati, precari, studenti, che vogliono riprendersi la loro vita sia sociale che economica; cittadini che denunciano un governo, come si legge nel loro volantino, incapace, dopo più di un anno ormai, di trovare soluzioni concrete ad un disagio popolare non più sostenibile. E lo fanno in silenzio…

Perché è il silenzio a volte il grido più forte… Perché è il silenzio spesso ad avere l’ultima parola… Perché è il silenzio sempre a precedere la tempesta…

Guarda il servizio su Nuova TV Nazionale ⤵️

https://www.nuovatvnazionale.it/servizio.php?id=211.8

Guarda il video ⤵️

In riferimento alle iniziative dei “Fantasmi del passato”condividiamo il seguente comunicato:

“Il movimento sociale indipendentista siciliano “GenerazioneBastaGià”, libero dalle maschere ideologiche dell’oppressione coloniale che confondono il popolo siciliano – è uno strumento al servizio di quanti r/esistono civilmente a una “crisi pandemica” che il “Palazzo” sta gestendo in forme caotiche e truffaldine.
In questa Sicilia colonia-virus il “Palazzo” della Regione fallita spalma anche i morti per taroccare indici e curve statistiche funzionali a scelte che inseguono più i “sondaggi” manipolati, che la Realtà Viva della nostra gente.

LA PANDEMIA C’E’- LA FAME ANCHE – E la FOLLIA AVANZA: in Sicilia si registra da 20 anni un record europeo nel consumo di psicofarmaci: ora più che mai.
E più che altrove, in questa Isola del Tesoro ridotta a Isola dei Poveri –(colonia compassionevole dell’INPS e svuotata dalla secolare CEM-Coercive Engineered Migration)- alla fine di questa “crisi pandemica”, i pochi ricchi saranno più ricchi, e una marea di poveri, antichi e nuovi, sarà Ostaggio di uno Spettacolo coloniale che pochi vedono.

Forse non ci possiamo fare molto, siamo solo Fantasmi: meglio fantasmi che zombi asserviti a questo Sistema che sta portando l’Umanità verso una Catastrofe epocale.
La “crisi pandemica” sta ridisegnando ovunque la Società, le sue classi, le nostre vite.

R/esistere per ricostruire le nostre Vite è possibile solo unendosi stabilmente e crescendo insieme: liberi e solidali.
Intanto manifestiamo con tute bianche e maschere: per proteggerci dal virus dell’arroganza del Potere e dai batteri dell’idiozia che divide i Poveri per meglio dominarli.

Noi, Fantasmi r/esistenti, siamo Vivi. Su troppi altri…abbiamo qualche dubbio.”

Il movimento sociale Indipendentista “GenerazioneBastaGià”.