Che fine ha fatto la morale in politica di sturziana memoria?

14 settembre 2022 – di Fabio D’Angelo

Il Re è Nudo – In Veritate Libertas

Siamo stati travolti dalle elezioni politiche anticipate ed in Sicilia anche da quelle regionali, questo è un dato di fatto.

Per questo motivo non abbiamo avuto il tempo di attenzionare un aspetto fondamentale nelle formazione della classe dirigente partitica e nella individuazione dei candidati.

Grave errore, gravissimo errore. I partiti non possono essere pieni di gente arrivista, opportunista, che si mette in bella vista, per motivi narcisistici e per motivi legati al soddisfacimento del proprio ego narcisistico che è a livelli smisurati.

No, amici, la politica è un’altra cosa rispetto ai numeri a tutti i costi. Numeri di tessera, numeri di firme nelle liste e numero di voti. Non basta la quantità, ma è essenziale la qualità.

Bravi a saper fare tessere, senza una selezione dei tesserati a livello morale. Tessere solo per i numeri, ma non  per i contenuti. Così facendo si costituisce una armata Brancaleone che come minimo è ridicola e come massimo è composta da gente poco raccomandabile.

Nel mezzo ci stanno gli arrivisti ed egoisti, mentre la gente seria nei partiti viene scalzata, umiliata, emarginata e non candidata.

Non è questa la comunità politica che don Luigi Sturzo aveva pensato, immaginato e fondato.

Egli diceva che la politica è Amore per il popolo, servizio per la gente.
Diceva che un politico deve avere un’alta moralità.
Già la moralità, che parola inesplorata! Trattasi del rispetto per se stesso e poi per il prossimo, onestà integerrima, correttezza e comprensione dei bisogni degli altri. Tutte virtù che devono essere coltivate per anni ed una vita intera. Che formano gente seria e coscienziosa.

Non basta cari amici, far parte di una idea comune di libertà vaccinale o di no green pass. Infatti quello non è garanzia di persona seria affidabile e con correttezza morale.
Che utopia la moralità in politica…

Dio ci invierà un partito serio che possa attuare dopo 100 anni le idee di don Luigi Sturzo?
Noi speriamo, vivamente che ciò avvenga, perché tutti sono sturziani, ma nessuno attua mai veramente la sua alta idea politica.

 

Source: Il Re è Nudo – Redattore Dott. Fabio D’Angelo

Gruppo pubblico Facebook: https://www.facebook.com/groups/413520167081843/?ref=share/

Condividi:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.