Comunicato INGV – Etna, tremore vulcanico in incremento

COMUNICATO ETNA INGV [AGGIORNAMENTO n. 354]
L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica che nel corso della giornata l’ampiezza media del tremore vulcanico ha mostrato continue oscillazioni, con valori massimi via via in incremento e dalle ore 17:20 UTC circa ha raggiunto l’intervallo dei valori alti. Il centroide delle sorgenti del tremore vulcanico è localizzato nell’area del Cratere di Sud-Est ad una elevazione di 2800-2900 m sul livello del mare. L’attività infrasonica si mantiene su livelli bassi.
Dalle telecamere di sorveglianza, è stato possibile osservare che la debole attività stromboliana al Cratere di Sud-Est, riportata nel Comunicato precedente (Comunicato di Aggiornamento n. 353), è continuata per tutta la giornata mostrando intensità variabile. Tale attività continua a produrre occasionali emissioni di cenere che si disperdono rapidamente in area sommitale.
Non si osservano variazioni significative nelle serie temporali delle stazioni di monitoraggio delle deformazioni del suolo.
Ulteriori aggiornamenti verranno tempestivamente comunicati.

Condividi: