E’ morto il dott. De Donno… ADESSO BASTA!

(di Monica Tomasello)

E’ morto l’ex primario di Pneumologia dell’ospedale Carlo Poma di Mantova, Giuseppe De Donno, promotore della terapia con il plasma iperimmune per la guarigione dei pazienti Covid e che lui stesso aveva utilizzato in numerosi pazienti, compresa una mamma in attesa, salvandogli la vita.

Il dott. De Donno, aveva appena compiuto 54 anni e, secondo le prime informazioni, si sarebbe suicidato nel pomeriggio di ieri nella sua abitazione di Curtatone, vicino Mantova, impiccandosi.

Per la sua cura al plasma iperimmune era stato da più parti criticato ed osteggiato ed infine zittito.

(Un nostro video, caricato ad aprile 2020 sul Canale YouTube di Catania CreAttiva, che ne parlava, riportando molto semplicemente le prime interviste del dott. De Donno ad alcuni giornali locali, è stato immotivatamente censurato ed eliminato…)

Evidentemente, interessi economici molto grossi (es. sui sieri genici sperimentali, alias “vaccini”) premevano a che la cura del dott De Donno venisse oscurata, e così è stato…

Il cordoglio di Massimo Mazzucco

Avevo parlato con Giuseppe De Donno nel marzo scorso, mentre completavo il mio video “Covid le cure proibite” (GUARDA IL VIDEO) perchè volevo verificare l’accuratezza di alcune informazioni che mi apprestavo a divulgare.

Giuseppe De Donno era un uomo distrutto.

Dopo quasi un anno dagli eventi che lo avevano coinvolto, ancora non riusciva a capacitarsi del perchè la sua cura non fosse stata promossa e sperimentata in tutto il mondo. “Io lo so che funziona – mi diceva – ho visto i pazienti guarire sotto i mei occhi. Eppure sembra che la cosa non interessi a nessuno”. In quella breve telefonata provai in qualche modo a spiegargli che gli interessi economici coinvolti erano troppo forti, e che guarire i malati, in quel momento, non era la priorità di nessuno, ai piani alti del potere. Ma capii che da quell’orecchio non ci sentiva. Ebbi l’impressione di avere di fronte una persona sincera ma profondamente ingenua, totalmente impreparata all’orribile dispetto che gli stava riservando il destino.

Credo che il suo gesto di oggi non sia che la presa di coscienza definitiva di una situazione che inizialmente non riusciva ad accettare”. (Massimo Mazzucco)

Le parole di Red Ronnie

Queste le parole di Red Ronnie, pronunciate in una sua Diretta su Facebook, non appena appresa la notizia…: ⤵️

Guarda il video

L’amarezza ed il dolore di Stefano Burbi

Mi giunge notizia della morte del dottor Giuseppe De Donno, il medico eroe di Mantova che salvò 58 malati terminali di Covid su 58 grazie alla terapia del plasma. Si è suicidato. Non ha retto a tutto il veleno che gli hanno versato addosso. Maledetti vigliacchi.

Era stato attaccato, ridicolizzato, offeso, perché aveva osato contraddire la narrazione ufficiale e salvava vite, ma non con i protocolli scellerati dell’OMS; gli avevano mandato i NAS per intimidirlo; lo avevano costretto a lasciare l’ospedale per fare il medico di famiglia.

Il Dottor De Donno era un uomo buono e lo hanno annientato.

Se pensate che questa dittatura sanitaria, che ancora alcuni pervicacemente negano, si preoccupi veramente della vostra salute, credo che dobbiate aprire gli occhi.

Domani -(n.d.r. Oggi)- a Roma, in Piazza del Popolo, ci sarò anche per lui, più determinato che mai.

Addio, Dottor De Donno e grazie di quello che ha fatto. Non lo dimenticheremo.”

(Stefano Burbi)

“Un eroe…”, Armando Siri

Addio Professor De Donno.

Quando non c’era nulla, quando arrivavano i pazienti dopo settimane di “vigile attesa” in gravi condizioni lui ha dato loro una speranza e una cura.

Si è battuto per le Terapie Domiciliari e come molti altri colleghi è stato emarginato e isolato.

Un eroe, ma evidentemente non per il “pensiero unico”.” (Armando Siri)

“Certi sciacalli non hanno sentimenti nè anima”, Paolo Del Debbio

Questa è veramente una brutta brutta brutta notizia che non avremmo mai voluto dare…
Speriamo che non abbiamo inciso tutte le vergognose polemiche che ha dovuto subire dopo aver sperimentato con successo nel suo ospedale la terapia al plasma iperimmune per combattere il Covid, altrimenti qualcuno potrebbe avere difficoltà a prendere sonno stanotte… Ma che dico, certi sciacalli non hanno sentimenti né anima…
” (Paolo Del Debbio)

De Donno: “Una certa parte politica ha cercato di zittirmi”

Sì… È morto De Donno…, lo stesso uomo che poco più di un mese fa così parlava:

Io sono molto franco: c’era e c’è la volontà di nascondere questo trattamento. Se guardate i media si parla solo di vaccino, mentre il trattamento al plasma non costa quasi nulla. Una certa parte politica, la mia audizione al Senato è chiara, ha cercato di zittirmi. Ma con me, così, ottieni l’effetto contrario“.

Lo ha detto, in collegamento con il liceo Scientifico ‘Leonardo da Vinci’ di Maglie (Lecce), dove Il medico ha parlato dello scetticismo sulla cura del Covid col plasma da paziente convalescente. “Sono morte 34mila persone – ha sottolineato – ma i nostri risultati ci dicono che avremmo potuto salvarne almeno la metà”.

(Fonte: ansa.it/puglia/notizie)

Le sue ultime parole…

Io mi sono esposto molto in prima persona, ovviamente rinunciando tantissimo ai miei affetti e rinunciando tantissimo alla mia vita privata e ho ricevuto tantissime critiche, tantissimi attacchi e capisco anche che, quando uno si espone così in modo violento mediaticamente, può starci che venga poi attaccato a sua volta. Però quello che a me interessava era cercare di salvare più vite possibile…” (Giuseppe De Donno in una sua ultima intervista)

Potete ascoltare queste sue ultime parole, più una breve riflessione di Andrea Giuffrida, di Catania CreAttiva Web Radio Podcast, sulla sua figura ispiratrice di eroe della storia umana, in questo episodio fuori programma del podcast Teukos trasmesso proprio oggi su Spreaker

ASCOLTA il nostro AUDIO PODCAST TEUKOS a lui dedicato: CLICCA QUI PER ASCOLTARE.

 

     🖤🖤🖤🖤🖤🖤🖤🖤🖤🖤

Dal Web: “Voglio sia chiara una cosa per le Case Farmaceutiche e i loro finanziatori: anche se De Donno si è suicidato… lo avete ucciso voi comunque”.

    🖤🖤🖤🖤🖤🖤🖤🖤🖤🖤

Ma ormai De Donno non c’è più… Ed ogni altra frase è, adesso, (forse) superflua… Tranne due…: una è “Grazie eroe!”, l’altra è… “Adesso basta!


Vedi anche l’articolo di Marzia Chiocchi su Mercurius5: ➡️ https://www.mercurius5.it/2021/07/28/ciao-de-donno/

Questo articolo è condiviso dal Comitato Tecnico Libera Informazione (Co.Te.L.I.), di cui fa parte anche Catania CreAttiva, e che vede la collaborazione di diversi giornalisti e blogger, fra cui Mercurius5, supportati da un team di medici ed avvocati, formatosi con l’unico intento di collaborare per la ricerca e condivisione della Verità sui principali fatti di rilevanza sia nazionale, che europea, che mondiale

Condividi: