ELIANA ESPOSITO (SL): “LA MAFIA NON SI ESTIRPA SENZA DARE REDDITO ONESTO AI GIOVANI SICILIANI”

11 luglio 2022 – Redazione 

È cronaca di queste ore (Inchiesta “Vento”) che i boss avrebbero difficoltà a trovare “picciotti” perché questi preferiscono stare a casa con il reddito di cittadinanza…

Così commenta Eliana Esposito, candidata di S.L. alla Presidenza della Regione Siciliana: “Ci sarà qualcuno che magari sorriderà del paradosso, ma la questione è molto più seria di quello che sembra. La lezione che se ne trae è che quando c’è reddito, reddito vero, nessuno ama fare il delinquente, specie se per pochi soldi. Magari il reddito vero dovrebbe essere quello da lavoro o da onesto profitto da autoimpiego e non solo e sempre quello assistenziale del RdC. Ma non è di questo che voglio parlare oggi. Il punto è che il colonialismo interno ha tenuto da decenni, da secoli anzi, migliaia di ragazzi siciliani nell’emarginazione, nella miseria, morale e materiale. E questa miseria è stata il brodo di coltura della mafia. La mafia e la dominazione italiana responsabile principale di questa miseria sono quindi due facce della stessa medaglia. La mafia nasce infatti con l’occupazione italiana e solo quando questa cesserà potremo diventare un paese normale“.

Condividi:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.