Salta al contenuto

“Fatìa”, intensa storia d’amore ambientata tra Messina e Sesto Calende: l’ultimo romanzo di Carlo Barbera, editore di sé stesso.

Chi è abituato a raccontare storie, spesso lo fa prendendo in considerazione più linguaggi. E’ il caso di Carlo Barbera, attore, cantastorie, commediografo, che vanta al suo attivo la realizzazione di oltre cento spettacoli prodotti, tra prosa e teatro canzone, di cui almeno una settantina scritti da lui. 

La sua vocazione al racconto dal 2015 si concretizza anche nella narrativa, con la nascita di tre romanzi: “Il migliore dei padre”, “Il ritorno” e “Fatìa”, l’ultima sua fatica, nata durante il lock down di marzo 2020, pubblicata prima in e book e poi, a luglio, in cartaceo, col sistema del self publishing, in pratica Carlo Barbera è editore di sè stesso. Il libro non si trova nelle librerie e per averlo bisogna richiederlo all’autore.

“Fatìa” è una storia d’amore, che si svolge tra Messina e Sesto Calende, una bellissima località sul Lago Maggiore, da dove prende corso il Ticino, il più importante affluente del Po.

Barbera con questo libro chiude il ciclo delle partenze, dei ritorni e delle ripartenze, in cui i protagonisti sono uomini della sua generazione, nati all’inizio degli anni ’60, che lasciano la Sicilia, per motivi vari, vi ritornano e durante questo ritorno vivono esperienze, che li riportano di nuovo lontano.

Fatìa” narra la vicenda di Luigi Spanò, avvocato messinese che si trasferisce a Varese per lavorare nello studio legale dello zio, ma ben presto scopre la sua vera vocazione: la scrittura, così diventa un autore di romanzi gialli. Vive a Sesto Calende, sulla riva del lago, in una vecchia baita ristrutturata, insieme al suo pastore Maremmano, che ha chiamato Cagnone, per le sue dimensioni. Una mattina riceve una telefonata e deve tornare urgentemente a Messina. Qui incontra Fatìa, una bellissima donna nigeriana, nera ma con gli occhi celesti. E rivede pure Rosalba, la sua ex fidanzata, che non incontra da vent’anni. Nasce un vero e proprio intrigo da romanzo giallo, che si risolverà con un finale a sorpresa proprio a Sesto Calende.Nel romanzo di Carlo Barbera si intrecciano varie storie, tanti personaggi, tra ironia, dramma, vita vissuta, in una Messina, che l’autore descrive nelle sue parti migliori, tra affetti familiari e amori di vario genere, da quello carnale per Fatìa a quello totale per Rosalba. Sono due donne diverse, che completano la personalità di Luigi, in cui emerge prepotentemente la terza donna, Teresa, la madre, che in qualche modo ne condizionerà le scelte.

Ne viene fuori l’affresco di una generazione, quella degli anni ’60, sempre con la valigia pronta e con una personalità piuttosto flebile, a volte sull’orlo del precipizio, ma poi comunque pronta a riprendersi.

Carlo Barbera ne racconta i drammi e i giochi, le debolezze e la grande forza, i momenti belli e quelli brutti, con una scrittura snella, senza mai invadere il campo dei suoi personaggi, in 124 pagine che prendono il lettore e lo spingono a leggere tutto d’un fiato.

Il libro può essere acquistato contattando l’autore tramite wattsapp al 3382295630