Il Parlamento Europeo attacca Pro Vita & Famiglia “reo” di contrastare ideologia gender e aborto…

27 febbraio 2022 – Comunicato di Pro Vita & Famiglia

Durante un’audizione dello scorso 10 febbraio al Parlamento Europeo, si è espressamente citata Pro Vita & Famiglia come un pericoloso “nemico comune” delle donne e delle persone LGBT in Europa.

È la prima volta che siamo attaccati dai piani alti di un potere così forte.

Noi saremmo un “nemico” da studiare e contrastare perché facciamo parte di un terribile “movimento anti-aborto e anti-gender”…

Che cosa intendono per ‘anti-aborto’ e ‘anti-gender’? Forse che difendiamo la dignità della Vita umana al 100%, sin dal concepimento, e il diritto dei genitori di difendere i figli dalla folle ideologia Gender?

Beh, allora sì, lo siamo! E sapete cosa? Ne andiamo anche molto fieri! E Non ci faremo intimidire dagli attacchi dei poteri forti.

Un’intera Commissione del Parlamento Europeo si è riunita per capire come “contrastare i movimenti anti-gender” (cioè tutti gli attivisti di Pro Vita & Famiglia).

Hanno parlato di noi come fossimo pericolosi terroristi che attentano ai diritti umani, mentre facciamo l’esatto opposto: chiediamo che i diritti umani siano davvero applicati, a partire da quelli dei più indifesi nel grembo materno.

Da non crederci…

Guarda subito il video e mi raccomando: dopo averlo visto torna qui a leggere perché vi spiegheremo come risponderemo all’attacco.

Clicca qui per ascoltare che cosa è stato detto:

Clicca sull’immagine qui sopra e ascolta le parole usate

Avete sentito!?

Parole di gravità inaudita, e per di più senza il minimo contraddittorio.

Avete presente quando la relatrice cita gli iniziatori del movimento anti-gender in Italia nel 2013?

Siamo proprio noi! Le prime manifestazioni contro il Ddl Scalfarotto (l’antenato del Ddl Zan) sono state organizzate proprio da Pro Vita e Generazione Famiglia, che poi si sono unite in… Pro Vita & Famiglia!

Non subiremo questo attacco senza reagire. Non ce ne staremo ‘zitti e buoni’.

Per un motivo semplice: noi non ci stiamo a passare per un “nemico” delle donne, delle persone omosessuali o transessuali o di chicchessia.

Noi non siamo ‘contro’ nessuno!

Noi siamo talmente rispettosi delle donne (come degli uomini) e di chiunque – a prescindere dall’orientamento sessuale o qualsiasi altra caratteristica – che ci battiamo ogni santo giorno perché sia garantito il diritto alla Vita di TUTTI gli esseri umani. Nessuno escluso!

A proposito, visto che si avvicina l’8 marzo

Sapere quante donne sono abortite ogni anno nel mondo solo perché tramite esami di laboratorio si è scoperto che si tratta di feti femminili? Milioni.

L’aborto oggi è il più grande nemico delle donne, perché ne stermina a milioni in tutto il mondo. E poi l’Unione Europea si lamenta perché “non ci sono abbastanza donne nei ruoli apicali e di potere delle aziende private o degli organi pubblici”!

Quale ignobile ipocrisia! Se solo smettessimo di abortirle…

Ovviamente, parlo delle donne per evidenziare meglio il paradosso, ma è chiaro che non c’è nessuna differenza tra uomini e donne quando si tratta dell’orrore assoluto dell’aborto. Nessuna.

Noi di Pro Vita & Famiglia andremo fino al Parlamento Europeo a mettere in chiaro tutto ciò.

Noi siamo azione comune. Noi ci mettiamo passione, determinazione, pianificazione e strumenti pratici. Ma abbiamo bisogno di tutti coloro i quali condividono i nostri stessi valori… Se voi non ‘accendendete la miccia’ (leggendo, firmando, condividendo, donando, se potete…) è tutto vano.

Un caro saluto e… a presto!

Jacopo Coghe
Portavoce di Pro Vita & Famiglia Onlus 

 

Condividi:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.