Insieme in Azione: Appello al Governo italiano ed all’UE, Revocare lo STATO DI EMERGENZA x creare la pace

3 marzo 2022 – Comunicato di InsiemeinAzione

Firenze, 3 marzo 2022, Appello ai parlamentari e agli europarlamentari

DAL GENNAIO 2020 SIAMO DEVASTATI DALLA PANDEMIA

In Italia, a fine febbraio, abbiamo registrato 8.269 morti per la pandemia e il Governo ha dichiarato lo STATO DI EMERGENZA, INFILANDOCI IN UNA GUERRA?

FERMA LA FOLLIA, CHIEDI

  1. LA REVOCA DELLO STATO DELLO STATO DI EMERGENZA

Ci sono centinaia di conflitti nel mondo, stragi, genocidi, torture, discriminazioni, uccisioni, povertà dilagante e mai il Governo italiano ha dichiarato o lo STATO DI EMERGENZA. Pertanto, è ingiustificabile averlo dichiarato per un conflitto che riguarda una nazione non facente né della NATO, non facente parte della Unione Europea.

È dovere del Governo di creare pace nonché di far fronte alla crisi socio-economica determinata dalla pandemia che ogni giorno continua a mietere centinaia di vittime e ridurre al lastrico la nazione e i suoi cittadini.

  1. UNA DECISA AZIONE DIPLOMATICA PER EVITARE IL PRECIPITARE DEGLI INTERVENTI IN UCRAINA

Se è vero che non vogliamo la guerra è urgente che il nostro Governo chieda ufficialmente agli USA, alla NATO, alla RUSSIA, alla UCRAINA di incontrarsi per firmare un patto, ricalcando quello firmato da USA e URSS il 26 maggio 1972 (trattato antimissili balistici dal quale il 13 dicembre 2001 gli USA ritirarsi dal trattato, investendo miliardi di dollari per sistemi antimissili sia spaziali sia a terra, convinti di poter condizionare la politica mondiale con la minaccia dell’uso di armi atomiche e la sicurezza di non subire una risposta devastante dalla nazione attaccata.).

Dobbiamo ricordare che, qualora partisse un attacco missilistico verso la Russia, loro risponderebbero entro pochi minuti, lanciando i missili con testate atomiche su tutta l’europa con lo scopo di distruggere le postazioni antimissili e tutte le basi e le forze militari della NATO, quindi, in pochi minuti e/o qualche ora spariremmo tutti, peggio per i pochi superstiti che vivrebbero giorni di sofferenze senza trovare alcun aiuto. In sintesi, l’avere basi missilistiche di attacco e, peggio, basi antimissili che sono alla base del conflitto in atto in Ucraina, ci ha trasformati solo in uno scudo utile agli USA perché serviamo solo per attrarre la prima ondata di missili russi, consentendo agli USA di avere il tempo per contrastare l’arrivo dei missili russi sul loro territorio.

Leggi il documento completo QUI:
2022 03 03 x fermare la guerra

Condividi:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.