La Von der Leyen richiama i “principi democratici” (?) della UE. – Le riflessioni di Vincenzo Mannello

14 settembre 2022- di Vincenzo Mannello

Nel suo discorso sullo Stato dell’Unione Europea tenutosi oggi a Bruxelles la Von der Leyen ha messo al centro i “I principi democratici”.

⬆️ Fonte: ANSA e RaiNews

L’opinione di Vincenzo Mannello

Ci sarebbe da ridere se non fosse che l’UEismo, casta al potere senza che mai (a memoria) i cittadini abbiano partecipato a qualche referendum sulla volontà di adesione al pletorico mostro burocratico di Bruxelles, tutto può rappresentare tranne che qualcosa di “democratico”. Considerando l’adesione, militarmente via NATO, a tutte le campagne di aggressione USA a stati sovrani, alle occupazioni, ai bombardamenti con massacri di civili.
Per non andare lontano dalla Serbia alla Siria, passando per Afghanistan ed Iraq.
Aggiungendo il totale appoggio ad israele che occupa impunemente Gerusalemme est e parte della Palestina.
Non dimenticando il sostegno al colpo di stato in Ucraina del 2014 ed alla caccia contro i filo-russi del Donbass, vero motivo della reazione di Putin.
Ah, dimenticavo (tra le varie perle) le sanzioni contro Russia, Iran, Siria, Cuba, Venezuela … nonché il sostegno alle dittature sanitarie ueiste che ha imposto, con la scusa del Covid, l’apartheid per milioni di europei, la sospensione e lo stravolgimento dei diritti costituzionali con, ciliegina sulla torta per noi italiani, l’affamamento di migliaia di lavoratori e delle loro famiglie che hanno osato ribellarsi ai diktat capital-comunistardi dei vari Conti e Draghi.
Potrei continuare ad elencare i misfatti della feccia che ci opprime ma, intanto prepariamoci a subire la nuova imposizione: obbligo di “risparmio” mediante il contatore elettrico, che non erogherà più la luce secondo le singole esigenze di chi paga… ma su quelle di Zelensky.
Condividi:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.