Miracolo a Gela: durante la Consacrazione si scolpisce il volto di Gesù nell’Eucaristia

Immagine di repertorio

8 febbraio 2022 – Redazione

(di Liliana Blanco, IlGazzettinodiGela.it) – Miracolo a Gela. Domenica mattina durante la celebrazione eucaristica in una chiesa gelese si è verificato l’ultimo di una serie di episodi miracolosi degli ultimi sei mesi. Taciamo il nome della chiesa per motivi di discrezione vista la portata dell’episodio e per evitare reazioni di difficile gestione che comunque competono altre istituzioni. A noi il solo compito di testimoniare e comunicare.

Di fatto quello che è accaduto è avvenuto davanti una numerosa platea di fedeli che la domenica mattina si riversano per assistere alla Santa Messa del giorno festivo.

E’ accaduto che nel momento in cui il sacerdote ha innalzato la particola per la consacrazione nel fondo liscio dell’Ostia si è formato un bassorilievo che dipingeva il volto di Cristo. Il sacerdote ha visto quello che stava accadendo e si è rivolto verso il ministrante per capire se era una sua impressione o se stava vedendo anch’egli. Nel frattempo anche i fedeli più vicini all’altare hanno visto e testimoniano quanto si è verificato.

La particola divenuta Corpo di Cristo è stata spezzata ma non divisa fra i fedeli e resta conservata nel Tabernacolo.

Finita la messa il sacerdote ha raccontato quello che si è manifestato di fronte ai suoi occhi, quelli dei collaboratori e del popolo di Dio.

Abbiamo raccolto le testimonianze dei fedeli che hanno assistito ieri alla Messa e ci hanno raccontato che questo è il terzo episodio di presenza viva di Dio in quella chiesa: in sei mesi se ne sono verificati tre. Durante una prima consacrazione si è formato un piccolo foro da cui è passato un raggio di luce; in un’altra occasione nella particola diventata corpo di Cristo si è formata una macchia simile a sangue.

 

 

Condividi:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.