Nello Preterossi sulla negazione del diritto dei prof. di tornare ad insegnare

03 aprile 2022 – (di Nello Preterossi)

“Qui è un’altra cosa, è il nuovo fascismo, questo è, che non ha a che fare col fascismo storico, è un nuovo fascismo che nasce da un degrado profondo della nostra cultura, e – bisogna dirlo – da uno scivolamento credo oramai irrecuperabile della pseudo sinistra, di una di una cultura di sinistra (io vengo da lì) che non c’è più. Oramai è diventata una roba perbenista, conformista, tra l’altro incattività, aggressiva, e che non sopporta di avere davanti uno specchio in cui ci si specchia, e che ti mette in luce che cosa sei diventato. Questo è il punto.

Perché questa cattiveria? Questa cattiveria sta nel fatto che i professori che tornano ora in classe, e che hanno tenuto il punto, sono uno specchio insopportabile perché ti mettono davanti agli occhi il fatto che tu sei stato zitto, hai guardato dall’altra parte, e non hai capito nulla, e ti sei dimenticato di ciò che conta per davvero, cioè la libertà, e anche l’uguaglianza.”

Può interessarti anche: ⤵️
https://cataniacreattiva.it/i-video-della-vergogna-segregati-negli-scantinati-o-chiusi-nelle-aule-covid-il-primo-giorno-degli-insegnanti-non-vaccinati/

 

Condividi:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.