Quando i medici si vendono al potere

di Marzia MC Chiocchi (www.Mercurius5.it)

Povero Ippocrate che si rivolterà nella tomba per avere, tra i suoi colleghi, individui che non rispettano il codice deontologico della professione e, ciò che è peggio, professano la religione delle case farmaceutiche in base ai bonifici bancari che da queste ricevono, oltre a una serie di ghiotte agevolazioni per loro stessi e famiglie. SEGNALATECI ALLA NOSTRA MAIL I MEDICI CHE STANNO FACENDO QUESTO.

FONTE: Cesare Sacchetti👇👇👇👇👇

In virtù di ciò ci sono diversi i medici che stanno affiggendo fuori dalla porta dei loro studi, cartelli che riportano il messaggio che non cureranno i non vaccinati. La missione del medico è quella di curare, indipendentemente dalle sue opinioni personali o persino dalla sua onestà e disonestà. Il medico deve prestare cure a tutti coloro che ne hanno bisogno. Quando il medico smette di fare questo e si rifiuta di dare cure ai pazienti che hanno opinioni che ledono gli interessi del medico legato alle case farmaceutiche, allora non è più medico. E’ soltanto uno sporco mercenario.

Ricordiamo i nomi di questi medici che si stanno imprimendo addosso un marchio d’infamia perché quando questo regime crollerà, ed è mia opinione che non manca molto a quel momento, saranno i primi che dovranno essere allontanati dalla loro professione perché si sono rifiutati di adempiere al giuramento di Ippocrate e di esercitare il dovere che quel giuramento e la legge stessa gli impone, ovvero quello di curare tutti senza alcun tipo di discriminazione.

Questo articolo è condiviso dal Comitato Tecnico Libera Informazione(Co.Te.L.I.), di cui fa parte anche Catania CreAttiva, e che vede la collaborazione di diversi giornalisti e blogger, fra cui Mercurius5, supportati da un team di medici ed avvocati, formatosi con l’unico intento di collaborare per la ricerca e condivisione della Verità sui principali fatti di rilevanza sia nazionale, che europea, che mondiale

Condividi: