Sant’Agata 2022: anche quest’anno niente processioni, ma la Cattedrale rimarrà aperta. Ecco il programma.

27 gennaio 2022 – di Redazione

La notizia è stata confermata dalla diocesi di Catania: anche per quest’anno le celebrazioni agatine non prevederanno alcuna processione della “vara” e delle candelore e le messe solenni in cattedrale si terranno in streaming, a porte chiuse.

Ancora una volta – si legge nella nota appena inviata –  le difficoltà causate dalla pandemia obbligano a limitarci nelle manifestazioni esterne ed anche per quanto riguarda i momenti liturgici cui siamo devotamente abituati. Per venire incontro al desiderio dei fedeli di venerare Sant’Agata in presenza, si comunica sin d’ora che sarà organizzata una esposizione straordinaria del busto e delle reliquie, non appena le condizioni della emergenza epidemiologica lo consentiranno, anche prima delle celebrazioni di agosto.”

Di seguito il programma stilato in collaborazione con il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza e le autorità sanitarie:

Triduo di preparazione in cattedrale

Domenica 30 gennaio
Ore 09,30, 11,00: Sante Messe.
Ore 17,15: Recita del Rosario.
Ore 18,00: Santa Messa presieduta dal Parroco con la partecipazione delle donne
operate al seno e preghiere a Sant’Agata.

Lunedì 31 gennaio
Ore 10,00: Santa Messa all’altare di Sant’Agata.
Ore 17,15: Recita del Rosario.
Ore 18,00: Santa Messa con la partecipazione del Maestro del fercolo e dei suoi collaboratori e dei direttivi e delle rappresentanze delle Associazioni agatine. Preghiere a Sant’Agata. Presiede Mons. Vicario generale.

Martedì 01 febbraio
Ore 10,00: Santa Messa all’altare di Sant’Agata.
Ore 17,15: Recita del Rosario.
Ore 18,00: Santa Messa con la partecipazione dei presidenti e rappresentanti delle associazioni dei cerei e preghiere a Sant’Agata. Presiede S. E. Mons. Salvatore Gristina, Amministratore Apostolico.

Ore 10,00: Santa Messa all’altare di Sant’Agata.

Ore 17,45: Nella festa della Presentazione del Signore l’Amministratore Apostolico presiederà la benedizione delle candele e la Santa Messa con la partecipazione delle rappresentanze delle religiose e dei religiosi dell’Arcidiocesi.

Nei giorni 3, 4, 5 e 12 febbraio dalle ore 08,00 alle ore 20,30 la Cattedrale rimarrà aperta per accogliere i fedeli che potranno partecipare alla Santa Messa. Secondo le norme sanitarie vigenti, in Cattedrale saranno ammessi i fedeli nel numero consentito con la mascherina ed il giusto distanziamento. Al termine di ogni celebrazione i fedeli che hanno partecipato alla Messa saranno invitati ad uscire per la necessaria sanificazione. Si procederà poi all’ingresso di quanti vorranno partecipare alla celebrazione successiva. Le messe saranno celebrate alle ore 8,30; 10,00; 11,30; 13,00; 16,00; 17,30; 19,00. La benedizione dei sacchi sarà impartita al termine di ogni messa rimanendo ciascuno al proprio posto. I sacerdoti saranno disponibili per le confessioni.

Giovedì 04 febbraio

Ore 06,00: L’Amministratore Apostolico, in diretta streaming sui canali FB e YouTube dell’Arcidiocesi, partecipa insieme al Signor Sindaco-reggente della Città alle operazioni di apertura del sacello e presiede la Messa dell’aurora. Al termine della celebrazione il busto-reliquiario della Santa Patrona sarà riposto nel sacello.

Venerdì 05 febbraioSolennità di Sant’Agata
Ore 06,00: S. E. l’Amministratore Apostolico in diretta streaming sui canali FB e YouTube dell’Arcidiocesi, partecipa insieme al Signor Sindaco-reggente della Città alle operazioni di apertura del sacello e presiede la Santa Messa. Al termine della celebrazione il busto-reliquiario della Santa Patrona sarà riposto nel sacello.

Dal 6 all’11 febbraio in Cattedrale celebrazioni dell’ottavario

Domenica 6 febbraio: Sante Messe alle ore 08,00; 09,30; 11,00; 18,00.
Lunedì 6/Venerdì 11: Sante Messe alle ore 10,00 e alle ore 18,00 all’altare di Sant’Agata.

Martedì 8 febbraio: ore 17 e 30, ordinazione di due Diaconi.

Sabato 12 febbraio – Chiusura delle Celebrazioni
Ore 06,00: L’Amministratore Apostolico in diretta streaming sui canali FB e YouTube dell’Arcidiocesi, partecipa insieme al Signor Sindaco reggente della Città alle operazioni di apertura del sacello e presiede la Santa Messa. Al termine della celebrazione il busto-reliquiario della Santa Patrona sarà riposto nel sacello.

Condividi:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.