Scherma, l’acese Daniele Garozzo conquista l’argento nella tappa di Coppa del mondo

1 maggio 2022 – Redazione

(Fonte: Nuovo Sud) – Ancora una medaglia per l’acese Daniele Garozzo che conquista un prestigioso secondo posto a Plovdiv, dove è tripletta italiana nella tappa di Coppa del Mondo di fioretto maschile: Alessio Foconi vince la prova bulgara del circuito iridato aggiudicandosi il derby con l’amico di sempre Daniele Garozzo, mentre Tommaso Marini sale sul terzo gradino del podio. Garozzo aveva già trionfato nella gara a squadre nella precedente tappa di Coppa del Mondo disputata a Belgrado, adesso un secondo posto in Bulgaria ed oggi la gara a squadre.

 

È stato un autentico trionfo per i fiorettisti guidati dal Commissario tecnico Stefano Cerioni, dominatori assoluti di una gara in cui soltanto la presenza al terzo posto – pari merito con Marini – dell’ungherese Gergo Szemes non dà la sensazione sbagliata di trovarsi in un “open” nazionale. Il tris d’assi calato sulle pedane di Plovdiv riporta lassù Alessio Foconi, il ternano dell’Aeronautica Militare che in finale l’ha spuntata per 15-11 su Dani Garozzo, anche l’acese delle Fiamme Gialle a sua volta protagonista di una gara eccezionale che l’aveva visto, in semifinale, affrontare e vincere (per 15-6) un’altra sfida tutta azzurra, quella che aveva dirottato in terza piazza Tommaso Marini, l’anconetano delle Fiamme Oro che si conferma sul podio due settimane dopo il successo di Belgrado.

Un’apoteosi italiana, completata pure dall’ottavo posto di Guillaume Bianchi, rimasto ai piedi del podio solo per la sconfitta 15-13 nel derby contro Marini. Spettacolari le prestazioni degli azzurri.

 

Alessio Foconi ha cominciato superando gli ucraini Yunes (15-9) e Pogrebniak (15-6), prima di guadagnare i “top 8” battendo 14-9 lo statunitense Massialas, poi la certezza del podio grazie al 15-11 rifilato all’altro americano Meinhardt e il successo per 15-8 sul magiaro Szemes mentre dall’altra parte del tabellone si consumavano i derby italiani.
Garozzo ha sofferto nel primo match di giornata, chiuso 14-13 contro il polacco Rzadkowski, poi il 15-7 al britannico Davis, il 15-12 al giapponese Suzumura e i quarti di finale vinti 15-8 con l’egiziano Hamza.

 

In semifinale il neo “Dottore” di Acireale, trasferito a Frascati, ha trovato il giovane compagno Tommy Marini. Per il poliziotto marchigiano, che si allena a Jesi, solo sette stoccate subite nei primi due assalti (15-3 all’austriaco Poscharnig e 15-4 al portacolori di Hong Kong, Choi), poi un secco 15-8 al campione olimpico Cheung e la sfida tutta italiana vinta contro un ottimo Guillaume Bianchi per 15-13. Di derby in derby, dunque. Garozzo in semifinale si è imposto 15-6 su Marini e così in finale s’è ripetuta una “sfida infinita”. Amici, compagni di squadra e di stanza, però pure rivali in pedana: Foconi e Garozzo hanno dato vita a un match emozionante, vinto dall’aviere di Terni per 15-11, e sancito dallo splendido abbraccio finale tra i due dopo l’ultima stoccata.

Ed oggi la tappa di Coppa del Mondo dei fiorettisti in Bulgaria si chiuderà con la prova a squadre, in cui il quartetto azzurro sarà composto da Alessio Foconi, Daniele Garozzo, Tommaso Marini e Guillaume Bianchi. Insomma, il primo, il secondo, il terzo e l’ottavo di ieri…

 

 

Condividi:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.