SCIOPERO NAZIONALE NO GREEN PASS | 15 OTTOBRE | Tutti i comunicati

14 ottobre 2021 (di Monica Tomasello)

Domani, venerdì 15 ottobre, scatta l’obbligo di Green pass per tutti i lavoratori. Contemporaneamente partirà lo sciopero nazionale ad oltranza di quanti ad esso si oppongono. La tensione aumenta insieme ai vari comunicati.

🔴 Comunicato Informazione LiberaTelegram: https://t.me/Informazione_Libera_Official 

Venerdì 15 ottobre si terrà il primo sciopero nazionale no green pass per tutte le categorie di lavoratori. Condividi e Diffondi la notizia.

Ecco un messaggio di invito condiviso insieme allo spot:

“È necessario partecipare allo sciopero nazionale che comincia 15 ottobre senza SE e senza MA. E per coerenza. Ognuno stia a casa quanto la propria situazione economica gli permette. Utilizzare piuttosto permessi, ferie, malattia…, ma per cortesia STATE A CASA, perché le proteste si fanno anche con le azioni e non solo a parole. Grazie.”

Video spot:⤵️

🔴Comunicato FLMU, Federazione Lavoratori Metalmeccanici Uniti : ⤵️

 

Obbligo Green Pass anche anche per gli operatori portuali, che però non ci stanno.

A Trieste il comitato dei lavoratori del porto ha già dichiarato che, se il governo non farà cambio di marcia e non ritirerà l’obbligo, lo scalo chiuderà e non sarà il solo…

🔴 Gli ultimi comunicati dei lavoratori portuali di Trieste: ⤵️

Stefano PUZZER:”NON SOLO GENOVA E TRIESTE, QUASI TUTTI I PORTI SI FERMERANNO”.

A raccogliere l’invito del CLPT, i portuali di Genova e, come comunicato dal portavoce Stefano Puzzer, tanti altri porti italiani che aderiranno a questa lotta per la libertà.

Green pass, portuali Trieste: “Blocco anche di altri porti

ANCHE I PORTUALI DI GENOVA SI UNISCONO A QUELLI DI TRIESTE.

🔴 Comunicato portuali di Genova: ⤵️

Il presidente di Federlogistica attacca il governo Draghi

Il presidente di Federlogistica, Luigi Merlo, ha attaccato il governo Draghi, definendo “un errore clamoroso” la scelta di “trattare la vicenda dei portuali di Trieste come un problema di ordine pubblico“, esautorando di fatto il ministero delle Infrastrutture. “Il Ministero dell’Interno sul Green pass interviene nei porti senza conoscerli e senza avere la minima idea di come funzionino, di quali equilibri li caratterizzino“, ha lamentato.

Dai porti alla terraferma: l’allarme di Confetra

Dai porti l’allarme si estende ai trasporti sulla terraferma. Confetra, federazione di associazioni di trasporti e logistica ha avvertito che “si rischia il blocco, la paralisi del sistema logistico nazionale“. La nostra confederazione raccoglie 400 mila autisti, stimiamo che il 30% di loro non abbia il Green Pass e che dunque tra pochi giorni si debbano fermare“, ha spiegato il direttore generale Ivano Russo, “in più c’è il tema degli stranieri, molti sono vaccinati con Sputnik o altri farmaci non autorizzati dall’Ema e dall’Aifa e non possono ottenere il Qr Code”.
Si sta determinando una situazione per cui si rischia che il 15-16 ottobre il trasporto in Italia si blocchi“, ha confermato il presidente di Conftrasporto-Confcommercio, Paolo Uggé. “Se non arriverà un chiarimento, può succedere di tutto, se gli autotrasportatori esteri potranno venire in Italia senza il green pass e questo verrà invece imposto alle imprese italiane stiamo valutando di invitare le imprese a fermare i camion“.

Le dichiarazioni di Confetra sez. Friuli

I danni economici del blocco potrebbero essere grandi, avverte la sezione friulana di Confetra, associazione che riunisce spedizionieri, agenti marittimi, terminalisti e spedizionieri doganali. “Rischiamo di bruciare in poche settimane 15 anni di lavoro e di sviluppo”, dichiara Confetra in un comunicato, aggiungendo che dallo scalo triestino “dipende il sostentamento di oltre 10.000 famiglie”. Intanto, navi per complessivi 10mila container dirette a Trieste hanno già cambiato rotta.

Electrolux, venerdì sciopero di 8 ore nel Trevigiano

Nello stabilimento Electrolux Italia di Susegana (Treviso) domani 15 ottobre si inizierà con una giornata di sciopero. Lo hanno annunciato ieri le rappresentanze sindacali interne della sede trevigiana del colosso svedese al termine di un’assemblea.

Anche l’aeronautica militare parteciperà

A rischio anche il settore TRASPORTO URBANO e  SCUOLA

FISI: sciopero ad oltranza

Per quanto concerne i comunicati della FISI, Federazione Italiana Sindacati Intercategoriali, Vi rimandiamo a quanto già comunicato nei seguenti articoli:

Stasera Diretta su Facebook dalla pagina FISI

La FISI ha organizzato per stasera alle ore 21.00 una Diretta su Facebook per chiarire ogni dubbio inerente le modalità della manifestazione:

 

Manifestazioni anche a Catania

15 ottobre, dalle ore 10.00, da piazza Roma

15 ottobre, dalle ore 17.00, piazza Università

~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~~

[Questo articolo è condiviso dal Comitato Tecnico Libera Informazione (Co.Te.L.I.), che vede la collaborazione di diversi giornalisti e blogger, tra cui le fondatrici Marzia  Chiocchi di Mercurius5.it e Monica Tomasello di CataniaCreAttiva.it, supportati da un team di medici ed avvocati, formatosi con l’unico intento di collaborare per la ricerca e condivisione della Verità sui principali fatti di rilevanza sia nazionale, che europea, che mondiale]

Puoi leggere anche su: ⤵️
https://www.mercurius5.it/2021/10/14/15-ottobre-sciopero-nazionale-no-green-pass-i-comunicati/

 

Condividi:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *