SERGIO COFFERATI: IL NUOVO PICCOLO DITTATORE E LA SUA VISIONE SANITARIA.

28 Novembre 2021 – di Marzia Chiocchi, Redazione Co.Te.LI

OGGI ABBIAMO DECISO DI MOSTRARE IL VOLTO DI ALTRI PICCOLI MISERABILI, BACIAPILE, INETTI, MESCHINI, ABIETTI, IGNOBILI, INFAMI, INDEGNI, SPREGEVOLI…LASCIO A VOI, CARI LETTORI, LA SCELTA DI ALTRA ED ECCELSA TERMINOLOGIA CALZANTE, AI FINI ESPLICATIVI DI UNA DESCRIZIONE DEL SOGGETTO, CHE SIA TRA LE PIU’EFFICACI….LEGGETE LE DICHIARAZIONI RILASCIATE DA SERGIO COFFERATI, IL SINDACALISTA CHE STARA FACENDO RIVOLTARE NELLA TOMBA IL GRANDE GIUSEPPE DI VITTORIO, UNO DEI PADRI DEL SINDACALISMO ITALIANO, NONCHÉ FONDATORE DELLA CGIL.

INTANTO….REPETITA IUVANT!!!! SVEGLIAAAAA!!! (Marzia Chiocchi)

Il green pass serve a poco, la strada è quella del vaccino obbligatorio. A spingere e a pressare il Governo per dare una svolta alla campagna contro il Covid è Sergio Cofferati, ex segretario generale della Cgil e europarlamentare del Pd dal 2009 al 2019. Il sindacalista spinge per arrivare ad una legge che imponga a tutti il vaccino: “Considero il green pass uno strumento utile, ma nulla di più. Il vero problema non risolto, e bisognerebbe fare in fretta nel trovare una soluzione, è quello dell’obbligo vaccinale. Ci vuole una legge che costringa tutti ad essere vaccinati. Io sono vaccinato (davvero? E con cosa?) e non rappresento un pericolo per nessuno” Tutto da dimostrare! E sicuramente per quello che dici si!

La persona non vaccinata è un pericolo che gira, nei bar, nei ristoranti, nei luoghi di lavoro, non si capisce per quale ragione questo pericolo non debba essere affrontato e risolto. E non lo risolvi con il green pass, che stimola alla vaccinazione, ma non è la chiave risolutiva del problema. Non credo che i non vaccinati siano pochi. Adesso tra i vaccinati si ricomincerà a vaccinare i più fragili, quindi il numero di chi è a rischio tra chi deve fare la terza dose, quelli che non hanno fatto nulla è molto alto. Con il green pass si stimola a risolvere qualcuno di questi a risolvere il suo problema, che diventa il problema della comunità e dall’altra parte non si arriva alla conclusione. L’unica conclusione certa – conclude Cofferati – è la legge”.

CLICCA SUL LINK PER VEDERE E ASCOLTARE L’ INTERVENTO DI COFFERATI ⤵️⤵️⤵️

______________________

[Questo articolo è condiviso dal Comitato Tecnico Libera Informazione (Co.Te.L.I.), che vede la collaborazione di diversi giornalisti e blogger, tra cui le fondatrici Marzia Chiocchi di Mercurius5.it e Monica Tomasello di CataniaCreAttiva.it, supportati da un team di medici ed avvocati, formatosi con l’unico intento di collaborare per la ricerca e condivisione della Verità sui principali fatti di rilevanza sia nazionale, che europea, che mondiale]

Puoi leggere anche su Mercurius5 ⤵️

CLICCA SUL LINK👇👇👇👇👇 SERGIO COFFERATI: IL NUOVO PICCOLO DITTATORE E LA SUA VISIONE SANITARIA. COSA NON SI FA PER SALIRE SUL CARRO DEL PIÙ FORTE! MA ATTENZIONE A ROBIN HOOD!👇👇👇👇👇

Condividi: