V. Mannello: “Con ‘NOI’ non attacca…”

5 aprile 2022 – di Vincenzo Mannello

E meno male che siamo in tanti, tantissimi ad essere veterani NoVax e NOgreenpass, nella durissima guerra esistenziale contro la dittatura sanitaria di Draghi. Oggi siamo qui, vivi e vegeti…,
magari provati dal tentativo di eliminarci socialmente dalla vita pubblica (e persino da quella privata) messo in atto da politici criminali tramite misure attuate sul “modello cinese” per annientare la difesa della libertà di opinione e di scelta… non solo in campo sanitario.

Pertanto, eccoci arrivati al collegamento: non siamo disponibili a farci infinocchiare o, peggio, intimidire sul conflitto Russia – Ucraina e relative valutazioni e conseguenze.

Già il solo fatto che, non a caso ( ! ), gli schieramenti coincidano (più o meno) con entrambe le posizioni sopra esaminate dovrebbe essere indicativo.

La imposizione di BigPharma  sui vaccini da inoculare a tutti i terrestri, con precedenza (perché pagati in anticipo) a quelli d’Occidente, servendosi dei mercenari politici, medici, scientifici e mediatici sparsi nella UE,  in Australia, Nuova Zelanda nonché nella casa madre israele/Stati Uniti, fa esattamente il paio con quella di Wall Street nel voler imporre  (tramite la classe politica di potere a Washington)  al globo la “esportazione della democrazia”. Ovvero, come tutti sanno da tempo, la prevalenza assoluta della finanza ebraica statunitense ed anglosassone (quella di pochissimi manovratori) sull’altra…, neppure ben definita, ma genericamente “sovranista” e non strutturata.
Ogni conflitto nasconde motivazioni economiche anche se poi si mischiano e sovrappongono ideologie, odi atavici, religiosi, etnici o razziali,
vendette postume e via dicendo…
Già il 23 febbraio scorso, analizzando le nubi di guerra che si addensavano tra Russia ed Ucraina (tuttora ho dubbi nel definire “invasione” quella russa) mi pregio aver anticipato (sulla pagina di chi mi ospita ➡️ Vedi QUI ) quale fosse la “vera” motivazione che spingeva Biden nel negare a Putin il diritto di opporsi all’espansionismo militare NATO (USA) a due passi da Mosca. Così infatti avevo già scritto: ⤵️
“Ma è questo l’obiettivo economico principe alla base della manfrina messa su da Biden per l’Ucraina: allontanare la Germania ed i paesi europei dal mercato russo. Non solo del gas. Intanto per piazzare quello liquefatto (GNL americano) ma pure altro armamento prodotto negli States”.

E, solerzia puzza…,  il regime del Draghistan si è premurato ad approvare l’acquisto del gas liquefatto statunitense che, guarda caso, costa almeno il doppio di quello russo. Peraltro necessitando anche di pagare il salatissimo nolo delle navi metaniere necessarie al trasporto nonché di possedere gli impianti di rigassificazione (che noi italiani non abbiamo in numero sufficiente).

Quanto alle armi, ovvio ritenere che gli “alleati” si guarderanno bene dall’acquistare gli ultimi modelli da Mosca e, magari, rinunceranno (vedi Turchia) ai sofisticati S400 russi per la difesa antiaerea.
Terrorizzati da Putin i vari governi impegneranno le principali risorse nell’acquisto della più recente tecnologia militare di Washington (quella in mano alla finanza di cui sopra).
Per la cronaca del conflitto due semplici considerazioni :
  1. oramai centinaia di milioni di persone, nel mondo, non abboccano più alle menzogne poste in essere dai servi politici e mediatici dell’imperialismo  USA, NATO ed UE, ed in Italia ed Occidente, sono sempre più numerose malgrado censure, divieti e minacce messe in atto per impedirlo ..
  2. Nel “crescendo rossiniano”  dei “crimini russi”, denunciati in mondovisione da parte di Zelensky ed amplificate in modo sublime dal coro dei media occidentali, resta il fatto che, come specificato sopra, per almeno metà dei terrestri sono balle o giù di lì.

In  guerra non mancano certo le atrocità più o meno numerose e spesso impunite, la Storia lo insegna. Ma, dopo le sceneggiate (fallite) hollywoodiane messe su in Siria dagli Stati Uniti (con i complici media occidentali) per far fuori Assad, si può più credere a qualsivoglia commento, video, immagine, notizia o corrispondenza che provenga da fonti USA, NATO, UE o, tantomeno, da Zelensky e dalla CIA ?

La Russia ha totalmente respinto le accuse di massacri, stupri, saccheggi e crimini vari… (vedi: https://cataniacreattiva.it/ucraina-mosca-non-abbiamo-ucciso-civili-a-bucha-foto-fake/)

Da noi è impossibile verificarne l’attendibilità…

Per questa volta, quindi, affidiamoci alle Nazioni Unite per accertare quanto avvenuto a Bucha…, bene o male saranno sempre più imparziali della von der Leyen e della SBU Ucraina.

Condividi:
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.