“Via subito le mascherine, poi dovrà sparire anche il Green pass”. Le richieste di Bassetti al governo

01 Febbraio 2022 – Redazione Co.Te.Li

Bassetti non ha mai riscosso le nostre “simpatie”… Se non altro per il fatto che, in questi ultimi due anni, lo abbiamo sentito dichiarare tutto ed il contrario di tutto… Ma stavolta non possiamo esimerci dal fargli un plauso riportando le sue ultime dichiarazioni, a nostro avviso le più sensate espresse sin’ora… (M.T.)

La mascherina va tolta, subito. E con l’arrivo della primavera, quando le temperature inizieranno a salire e le persone tenderanno a stare meno in posti chiusi, anche i Green pass obbligatori dovranno sparire”. A dirlo è proprio lui! Matteo Bassetti!

Il direttore della clinica di Malattie Infettive “San Martino” di Genova in un’intervista rilasciata a Libero ha criticato l’insistenza del governo nel confermare le restrizioni in vigore: “La gente è stufa: non si può andare avanti così. Invito la politica a fare attenzione: un cittadino stufo, quando hai a che fare con una malattia infettiva, è il pericolo maggiore in cui puoi imbatterti, perché non segue più alcuna regola”.

Non solo! E aggiunge: “Agli italiani andrebbe eretto un monumento! Il 90% si è vaccinato e la percentuale continua a crescere. Hanno e abbiamo rispettato tutte le regole, ma nonostante questo resistono restrizioni insensate”. Il virologo si è riferito, per esempio, “al limite di 5 mila spettatori negli stadi, che poi non si capisce perché siano 5 mila sia a San Siro che ne può contenere 80 mila sia a La Spezia che ha 11 mila posti. Tra poco pare che si torni al 50%, e non ha comunque senso dato che nei cinema e nei teatri, quindi al chiuso, viene accettata la capienza totale. Limitare gli ingressi, con così tanti vaccinati, le mascherine e la sanificazione degli ambienti oltre che sbagliato è anacronistico”.

La mascherina all’aperto? – ha spiegato ancora Bassetti – Non se ne può più, buttiamola! La Francia la abolisce martedì. Nel Regno Unito l’hanno vista appena. L’hanno abbandonata anche in gran parte della Spagna. Non vedo perché l’Italia debba proseguire. Se nelle prossime 2-3 settimane i dati del contagio e dei ricoveri continueranno a scendere sarà il momento di abbandonare le limitazioni, almeno quelle più cervellotiche. Molte leggi sono fatte esclusivamente per tutelare chi le scrive, e non i cittadini”.

Secondo Bassetti “dobbiamo capire che i tamponi vanno fatti solo a chi ha sintomi e a chi deve uscire dalla quarantena. Siamo arrivati all’isteria”. È tempo, invece, di allentare la tensione e iniziare a tornare alla normalità: “È chiaro che il virus circola e lo farà ancora per parecchio tempo, così come purtroppo continueranno a esserci dei morti, però che un Paese di 60 milioni di abitanti consideri un’emergenza assoluta avere 1.500 persone in terapia intensiva mi sembra davvero esagerato. Quanto a Omicron2, è la fotocopia di Omicron1, un po’ più contagiosa. L’impatto su chi la contrae è il medesimo. Serve il coraggio, come comunità scientifica, di convincere la politica e in particolare il ministero della Salute, che questo virus, grazie ai vaccini e all’immunità naturale, nella stragrande maggioranza dei casi non si evolve più in forma grave”.

QUESTO IL VIDEO DELLE DICHIARAZIONI DI BASSETTI ⤵️

Insomma… il prof. Bassetti, dopo le sue performance pro-vax e pro-restrizioni ai limiti dell’inimmaginabile (è ancora fresca, infatti, in tutti noi, l’immagine di lui che canta, nel trio dei virus-star, insieme a Crisanti e Pregliasco, la canzoncina ‘salva-Natale’ “SìSì vax” sulle note di Jingle Bells…) pare sia rinsavito… Speriamo non cambi nuovamente idea… Intanto prendiamoci il buono che c’è… Abbiamo, infatti, assoluto bisogno di credere di essere finalmente vicini alla fine di tutta questa “covid-follia”…. (M.T.)

_________________

[Questo articolo è condiviso dal Comitato Tecnico Libera Informazione (Co.Te.L.I.), che vede la collaborazione di diversi giornalisti e blogger, tra cui le fondatrici Marzia MC Chiocchi di Mercurius5.it e Monica Tomasello di CataniaCreAttiva.it, supportati da un team di professionisti (insegnanti, economisti, medici, avvocati, ecc.) formatosi con l’unico intento di collaborare per la difesa della libertà di espressione (art. 21 della Costituzione Italiana e art. 11 della Carta dei Diritti fondamentali dell’Unione Europea) e per la ricerca e condivisione della verità sui principali argomenti e fatti di rilevanza sia locale che globale]

Puoi leggere anche su Mercurius5 ⤵️

CLICCA SUL LINK👇👇👇👇👇 “VIA SUBITO LE MASCHERINE, POI DOVRÀ SPARIRE ANCHE IL GREEN PASS”. LE RICHIESTE DI BASSETTI AL GOVERNO👇👇👇👇👇

Condividi: